Law Office of George D. Hepner, III
Immigration and Global Mobility Advocates
news_matrimonial_news_paper_marriage_business_bride_groom_job-602904.jpg

News

Firm Announcements and Law Updates


E-2 Visto per gli investitori

E-2 Visto per gli investitori

Molte nazioni hanno firmato trattati di amicizia, commercio e navigazione con gli Stati Uniti o hanno firmato trattati simili con gli Stati Uniti che autorizzano il rilascio di visti agli investitori non immigranti (visti E-2). Il richiedente per il visto per investitori deve iniziare un'attività negli Stati Uniti o deve acquistare un'attività che già opera negli Stati Uniti. Non esiste un importo minimo di investimento, sebbene le normative applicabili chiariscano che l'investimento deve essere "sostanziale".

Secondo le norme del Dipartimento di Stato degli Stati Uniti, l'investitore di E-2 deve essere un cittadino di un paese trattato e deve aver già investito o avere fondi di investimento o altre proprietà irrevocabilmente impegnati in un investimento al momento della richiesta di un visto per investitori. L'investimento, come già notato, deve essere sostanziale e non deve essere marginale. Il richiedente per il visto per investitori deve venire negli Stati Uniti per "sviluppare e dirigere" l'attività e deve avere l'intenzione di lasciare gli Stati Uniti in futuro. Una sottocategoria del visto E-2 consente l'emissione di visti E-2 per i dipendenti se il dipendente sarà un dirigente o un dipendente essenziale.

L'Italia e la Svizzera hanno entrambi trattati E-2 con gli Stati Uniti. Una domanda di visto E-2 può spesso essere elaborata in solo poche settimane se l'applicazione è completa al momento del deposito.